Biblioteca Vivente

Cronaca di un delitto politico

di Nicola Lofoco moro-def-600x600
Versioni controcorrenti alle tesi del complotto sull’omicidio di Aldo Moro e della sua scorta – È il 16 marzo 1978. Aldo Moro esce dalla sua abitazione e sale su una Fiat 130 che viene intercettata da un commando delle Brigate rosse, all’incrocio tra via Mario Fani e via Stresa. Nel giro di pochi minuti si consuma una tragedia che segnerà tutti noi: gli uomini delle Br uccidono i cinque uomini della scorta e sequestrano il presidente della Democrazia Cristiana. La vicenda di Aldo Moro non è solo una vicenda politica, ma una storia italiana che, al giorno d’oggi, non ha ancora ricevuto le risposte che merita. Quei cinquantacinque giorni costituiscono una zona d’ombra che segna inevitabilmente ancora oggi il nostro Paese e sui cui sono ancora molte, forse troppe, le illazioni che vengono fatte.
Tra coloro che gridano al complotto estero e quelli che, invece, puntano ad attribuire la colpa alla “mamma Italia”, Nicola Lofoco riesce a ripercorrere quegli istanti con fermezza e lucidità grazie a un’analisi senza partito dei documenti e delle vicende che riguardano l’affaire Moro. Un lavoro che merita attenzione per conoscere in maniera critica e costruttiva.

Titolo: Cronaca di un delitto politico
Autore: Nicola Lofoco
Casa editrice: Les Flaneurs
costo cartaceo: 14,00 (11,90 su Amazon)
Numero di pagine: 216
ISBN: 978-88-99500-24-5

 

 

Related Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi anche